L’elettrodomestico europeo risparmierà energia

La lotta al global warming parte dagli elettrodomestici di tutti i giorni. Ne è convinto il Parlamento europeo che ieri ha approvato nuove regole per produrre apparecchi più efficienti dal punto di vista energetico. Attraverso un accordo su base volontaria con l’industria degli elettrodomestici (produttori di computer, stereo, lavatrici, condizionatori, scaldabagni ecc) l’Europa cerca di rendere meno affamate di energia le future applicazioni. Secondo la Commissione Ue, le nuove regole potrebbero far risparmiare 180 milioni di tonnellate di emissioni di anidride carbonica entro il 2010: un risultato che aiuterebbe l’Unione a raggiungere gli obiettivi di Kyoto di riduzione dell’inquinamento responsabile del riscaldamento climatico. La direttiva – che verrà applicata nei 25 Stati membri a partire dal 2007 – aiuterà anche i consumatori a risparmiare sulla propria bolletta.

Peccato però che la promozione di una tecnologia più pulita avvenga solo attraverso accordi volontaristici. “E’ il principale difetto della nuova legge – ha commentato Stephen Singer, capo della unità europea del WWF sulle politiche climatiche ed energetiche – Accordi su base volontaria e il rifiuto di un processo di verifica indipendente sulla loro esecuzione sono niente di più che un incentivo per i produttori a realizzare le innovazioni richieste, e fanno male alla protezione del clima”.

Fonte: Planet Ark

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...