Una campagna marketing? Fare causa a Google

Google è ormai la vacca sacra che tutti cercano di mungere. C’è ad esempio chi, come KinderStart, ci prova facendole causa perché il proprio sito non risulta abbastanza in alto nella gerarchia (e quindi nella visibilità) accordata da PageRank. Una motivazione assurda e ovviamente destinata al fallimento. Il suo unico vantaggio è quello di regalare al querelante un po’ di pubblicità, che, per un sito di spam, non è poi male. Gli avvocati sono diventati più utili dei pubblicitari?

technorati tags:,

Blogged with Flock

One thought on “Una campagna marketing? Fare causa a Google

  1. Pingback: Non avete capito un tubo « mastroblog

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...