In debito con Babbo Natale

L’industria finanziaria e tecnologica americana celebra il Natale con un’indigestione di regalie e feste degne dell’era dot-com. Tra tutti saltano agli occhi i bonus per i dipendenti della Goldman Sachs, del valore medio di 600 mila dollari a persona.

Pure la grande abbuffata coinvolge anche milioni di famiglie americane, prive di gratifiche aziendali ma non di spirito consumistico, che con la girandola di acquisti natalizi assestano un colpo mortale (o quasi) alle loro carte di credito, e dunque alla loro situazione debitoria. Ogni mese – ci ricorda Barbara Ehrenreich in questo post, cui segue una interessante sfilza di commenti, intenso ritratto di vita a stelle e strisce – 115 milioni di statunitensi si portano dietro un debito, e quando il fardello si fa troppo pesante arriva qualcuno ad alleggerirli della macchina o della casa.

E ciò nonostante resta l’imperativo di comprare, mentre chi si sottrae a questa logica viene dipinto come un fricchettone.

technorati tags:, ,

Blogged with Flock

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...