Elezioni Usa: tecnologia e politica a una svolta?

Le elezioni americane del 2008 saranno un punto di svolta della politica americana (e della storia globale)? E i prodromi di questa rivoluzione politica contro l’ancien regime inaugurato dalla presidenza Reagan nel 1980 si possono forse già scorgere nei risultati delle votazioni di medio termine, con la rimonta democratica dello scorso novembre? Se lo chiede, da sinistra, questo saggio di Steve Fraser, con una certa dose di quello che gli americani chiamano “wishful thinking”: come dire, interpretare e prevedere dei fatti anche alla luce delle proprie speranze.

In ogni caso Fraser ritiene che sia in corso, negli Stati Uniti, un riflusso anti-repubblicano, il quale potrebbe concludersi in un rovesciamento di valori, politiche e modelli economici. Varie sono le prove esibite dall’autore per puntellare questo ragionamento, tra cui anche il sorprendente “obamismo”, che non è una pratica vietata dalla Chiesa, bensì l’appassionato, quasi messianico entusiasmo di una parte dell’elettorato nei confronti del candidato democratico e afroamericano Barack Obama (verso cui l’autore del saggio non nutre, in verità, una particolare stima).

Non tutti però sono così ottimisti. Non lo è per esempio il commentatore del Guardian Gary Younge, che analizza la mobilitazione web di questa precoce campagna elettorale americana. Perché se è vero che l’internet avrà un ruolo importante, forse decisivo, prima o poi si scontrerà con i poteri e le pratiche costituite. Con la forza inerziale dei soldi. Suggestiva la sua immagine di uno scontro tra la classe politica professionista e il pubblico più politicamente impegnato: tra l’oligarchia e il popolo (web?), tra i messaggi confezionati dai consulenti di comunicazione e il libero, imprevedibile caos dell’opinione pubblica espressa attraverso l’internet. Ma in questo caso l’autore si fa poche illusioni. La presa della Bastiglia è lontana.

PS: per chi fosse interessato all’argomento web&politics rimando allo speciale su VisionBlog..

technorati tags:, ,

Blogged with Flock

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...