Google, assalto al salotto

A portare il computer sulla tv ci hanno provato in molti. Purtroppo però questa famosa convergenza tra la regina del salotto e internet è stata per anni tanto pervicacemente promessa quanto immancabilmente delusa. Ora, a tentare la «mission impossible», è il turno di Google.

Continua su Corriere.it

Annunci

Social network di nicchia

Sebbene siano in continua crescita, anche piattaforme come Facebook o MySpace possono venire a noia. Troppo popolari, generaliste, indifferenziate. Gli utenti di social network che siano stufi del solito trantran di amicizie, attività, aggiornamenti e poke possono dunque provare servizi online più di nicchia. Dove la teoria della coda lunga di Chris Anderson viene applicata al vivace mondo delle reti sociali. Il magazine online Networkworld ha passato in rassegna  i social network più strani o specifici

Continua a leggere su Sky.it

Editori nativi digitali

(Articolo pubblicato su Chips&Salsa, rubrica di Alias, supplemento del manifesto del 15 maggio 2010)

Il protagonista del romanzo ha una pistola puntata contro. In pochi secondi deve scegliere se lanciarsi dalla finestra o affrontare l’avversario. Ma non sarà lui a prendere la decisione. Lo farà, al suo posto, il lettore. Inizia così, con una fuga rocambolesca nel campus della università di Boston – ma anche con un lungo flashback, a seconda del bivio intrapreso dopo poche pagine da chi legge – Chi ha ucciso David Crane?, giallo postmodernista di Fabrizio Venerandi. Che sottopone il lettore a una continua richiesta di interazione: scappare infilandosi sotto i rovi o fermarsi e arrendersi? Svoltare a destra o a sinistra? Parlare con l’interlocutore o mettersi a ricordare un fatto del passato?

Continua a leggere

Baci pubblici contro l’omofobia

Altro che Via col vento: i kiss-in globali, manifestazioni incentrate sull’idea di baciarsi pubblicamente per alcuni minuti in un luogo convenuto a difesa della diversità sessuale e contro l’omofobia, fanno quasi impallidire il famoso bacio tra Vivien Leigh e Clarke Gable.
Un po’ tradizionale dimostrazione politica, un po’ flashmob, il Greta Global Kiss-In – l’evento mondiale organizzato dall’International Day Against Homophobia and Transphobia (IDAHO) – quest’anno ha deciso di fare le cose in grande.

Continua su Sky.it

Se il tweet arriva da una mucca

Più che un fenomeno sociale, sta diventando una vera mania. Cinguettano le aziende, cinguetta il presidente del Venezuela Hugo Chavez – che, oltre ad aver assunto 200 persone per gestire il suo account, ha appena annunciato con un tweet di aver firmato un succoso accordo con imprese petrolifere straniere – cinguettano star e starlette, Barack Obama e Britney Spears, Laura Pausini e Demi Moore. Oltre naturalmente a milioni di cybernauti, che producono 1,8 milioni di messaggi all’ora. Ma, come se non fosse un luogo già abbastanza affollato, su Twitter – il sito di microblogging che ha inaugurato l’era degli aggiornamenti in tempo reale – si stanno affacciando nuovi utenti.

Continua su Sky.it